it.mpmn-digital.com
Nuove ricette

Secondo DoorDash, gli americani sono ancora più entusiasti dei Margarita dai bar

Secondo DoorDash, gli americani sono ancora più entusiasti dei Margarita dai bar


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


La maggior parte degli intervistati ha affermato di essere entusiasta di ordinare una bevanda alcolica quando torna al ristorante

CabecaDeMarmore/iStock tramite Getty Images Plus

Sebbene alcuni ristoranti abbiano già riaperto dopo essere stati chiusi durante la pandemia di coronavirus, alcuni commensali non sono ancora tornati alla normale routine del ristorante. Ma quando finalmente arriva il momento di tornare a ristoranti e bar, c'è un drink che gli americani dicono di essere più entusiasti di ordinare di nuovo: i margarita.

Il miglior cocktail bar in ogni stato

mentre è è possibile essere il barman di te stesso durante la quarantena, ci sono alcune bevande che semplicemente non raggiungono la qualità di un ristorante quando le si prepara in casa. E i margarita sembrano essere uno di questi. Secondo Doordash, il 20% delle persone ha dichiarato di essere molto entusiasta di ordinare la bevanda a base di tequila quando riaprono ristoranti e bar.

I dati provengono da DoorDash, uno dei principali servizi di consegna di cibo della nazione. Per ottenere questi numeri, DoorDash ha utilizzato i dati dal 1 gennaio al 30 giugno 2020 e un sondaggio nazionale sui consumatori. Il rapporto dell'azienda ha verificato le tendenze popolari di cibi e bevande e il modo in cui gli utenti hanno mangiato durante il distanziamento sociale. L'indagine nazionale sui consumatori ha intervistato 2.000 americani su quali cibi e bevande si sono persi di più mentre i ristoranti erano chiusi.

Secondo i dati, il 59% degli intervistati ha dichiarato di essere entusiasta di ordinare una bevanda alcolica quando torna al ristorante. I Margarita erano l'opzione numero 1, scelta dal 20%. Il drink è stato seguito da un classico cocktail e birra.

Quando si guardava solo alla birra e ai margarita, gli uomini erano divisi. Secondo i dati di DoorDash, il 17% degli uomini ha scelto la birra, mentre il 16% ha scelto un margarita. E solo il 5% delle donne ha scelto la birra, il 24% ha scelto un margarita.

Ma non importa dove ti trovi, ci sono molte bevande diverse che puoi provare a preparare a casa. E le tendenze sembrano variare in base alla località, dall'Alabama al Wyoming, questi sono i cocktail di quarantena del coronavirus più popolari per stato.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora inferiore di tre anni rispetto a 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora inferiore di tre anni rispetto a 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


  • L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è ora di tre anni inferiore a quella di 34 degli altri paesi più ricchi del mondo, tra cui Canada, Regno Unito e Lettonia
  • Gli americani hanno maggiori probabilità di morire prima dei 50 anni rispetto alle persone nella metà di queste altre nazioni principali
  • Recenti ricerche hanno rivelato che più anziani americani sono più malati e non hanno accesso all'assistenza sanitaria rispetto ai cittadini di altri paesi
  • La riforma fiscale appena approvata è destinata ad ampliare i divari di reddito e potrebbe privare più americani dell'assistenza sanitaria

Pubblicato: 17:53 BST, 28 dicembre 2017 | Aggiornato: 21:20 BST, 28 dicembre 2017

L'aspettativa di vita negli Stati Uniti è diminuita di nuovo per il secondo anno consecutivo nel 2016, il che significa che la vita degli americani è di circa tre anni più breve di quella delle persone in 34 paesi altrettanto ricchi, secondo gli ultimi dati.

Non molto tempo fa, era vero il contrario: gli americani vivevano fino a 73,9 anni nel 1979, mentre le persone negli altri paesi nella fascia di ricchezza più alta del mondo, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), vivevano in media 72,3 anni.

Il ribaltamento, suggerisce una ricerca recente, può essere ricondotto alle traiettorie dei cambiamenti nelle politiche sanitarie in queste nazioni ricche.

Mentre altri paesi espandono i loro programmi di assistenza sociale per creare un accesso più equo, gli Stati Uniti offrono meno benefici di qualsiasi altra nazione economicamente simile e il divario di disuguaglianza di reddito continua a crescere.

L'aspettativa di vita ha continuato ad aumentare per la maggior parte del decennio, fino a quando i decessi per overdose hanno iniziato a ridurla lo scorso anno, una tendenza che è continuata nel 2016

All'inizio di questo mese, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato simultaneamente i dati sui decessi per overdose del 2016 e sull'aspettativa di vita, e per una buona ragione: i decessi per overdose sono emersi come la chiara forza che spinge verso il basso la durata della vita americana.

Ma uno sguardo al corpo più ampio di dati indica che i farmaci - e in particolare l'epidemia di oppiacei - sono lungi dall'essere l'unica forza che agisce contro la salute pubblica americana.

L'origine della nostra bassa aspettativa di vita può essere fatta risalire nel tempo dalla morte, alla vecchiaia, ai tassi di mortalità in età relativamente giovane.

Gli Stati Uniti hanno il secondo prodotto interno lordo (PIL) più alto al mondo dopo l'Unione Europea.

Eppure, secondo uno studio del Commonwealth Fund pubblicato a novembre, gli americani non solo hanno una salute peggiore in età avanzata rispetto a quelli di altri 10 paesi ricchi, ma trascurano di rivolgersi a un medico per paura di non poterselo permettere.

Più di un terzo degli americani oltre i 65 anni ha più di una condizione di salute cronica.


Guarda il video: ECCO COSA MANGIA LA REGINA ELISABETTA PER VIVERE COSÌ A LUNGO


Commenti:

  1. Shane

    È semplicemente un argomento senza corrispondenza

  2. Wulffrith

    Sì ... sono uscito OCH Cool

  3. Arlen

    Che domanda utile



Scrivi un messaggio