it.mpmn-digital.com
Nuove ricette

Previsioni per il 2013 in Food Politics

Previsioni per il 2013 in Food Politics


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Gli alimenti geneticamente modificati, la sicurezza alimentare e la tassa sulle bibite sono solo alcuni dei temi caldi

Per la mia rubrica mensile (prima domenica) Food Matters nel San Francisco Chronicle, dedico il uno a gennaio ogni anno alle previsioni. L'anno scorso, li ho fatti quasi tutti sul bersaglio. Non ci è voluto molto genio per capire che la politica dell'anno elettorale avrebbe portato le cose a un punto morto. La rubrica di quest'anno è stata molto più difficile da realizzare, anche perché la Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato iniziative bloccate fino alla scadenza della stampa.

Clicca qui per vedere le previsioni per il 2013 in Food Politics Slideshow

D: Ho appena guardato la tua colonna della sfera di cristallo del 2012. Le tue previsioni erano esatte. Ma che dire del 2013? Qualche possibilità di buone notizie nella politica alimentare?

UN: Le questioni alimentari sono invariabilmente controverse e chiunque potrebbe vedere che non sarebbe stato fatto nulla al riguardo durante un anno elettorale. Con le elezioni finite, la grande domanda è se e quando le azioni bloccate verranno rilasciate.

Il Food and Drug Administration ha già sbloccato una decisione in sospeso. A dicembre ha pubblicato la bozza di valutazione ambientale sul salmone geneticamente modificato, datata 4 maggio 2012. Ecco la mia prima previsione:

La FDA approverà la produzione di salmone geneticamente modificato: Poiché questi salmoni vengono allevati in Canada e Panama con salvaguardie contro la fuga, la FDA rileva che non hanno alcun impatto ambientale sugli Stati Uniti. La decisione è ora aperta al commento pubblico. A meno che le risposte non costringano la FDA a cercare ulteriori ritardi, aspettatevi di vedere il salmone geneticamente modificato in produzione entro la fine dell'anno.

Per vedere cos'altro arriverà nel 2013, continua a leggere nella presentazione.


Nostradamus' Ricetta Per La Gelatina Di Ciliegie

Le sue previsioni di Doomsday potrebbero essere state sbagliate, ma la celebrità di Nostradamus non è stata del tutto inutile. Oltre alle sue presunte capacità di "veggente", il famoso speziale francese possedeva un'altra, forse più utile, abilità: cucinare.

Il suo primo libro pubblicato non conteneva premonizioni, ma ricette. Giustamente, il titolo è un boccone: "Trattato ECCELLENTE e UTILE per tutti coloro che desiderano conoscere diverse ricette squisite. Recentemente composto dal maestro Michel de Nostredame, dottore in medicina nella città di Salon de Craux en Provence".

Alcuni dei contenuti del libro fanno appello solo ai sensi, come quelli per le scorze d'arancia candite e la confettura di pere. Altri, secondo Il guardiano, servono a scopi più pratici, come far diventare biondi i propri capelli o presumibilmente curare la peste.

Se stai cercando di provare un assaggio della medicina di Nostradamus, potresti dover prendere degli ingredienti assurdi. La sua ricetta per una "pozione d'amore" suona non dissimile da una bevanda di strega immaginaria, tra cui "il sangue di sette passeri maschi" e "le braccia di un polpo".

Un assaggio delle sue prelibatezze non medicinali potrebbe essere più fattibile. FXCuisine ha adottato la ricetta del veggente per la gelatina di ciliegie. Il libro di Nostradamus contiene due ricette di gelatina di ciliegie, "Per fare una gelatina di ciliegie così chiara e vermiglio come un buon rubino, e di bontà, gusto e virtù eccellenti, che le ciliegie si conserveranno a lungo nella perfezione senza aggiungere altro che il frutto: e sarà adatto a presentare a un Re per la loro Suprema Eccellenza" e "Un altro modo per fare la gelatina di ciliegie, che è più delicato del primo ma è più caro ed è per i grandi signori". FXCuisine ha optato per quest'ultimo, che richiedeva solo 1 libbra di zucchero e 4 libbre di ciliegie.


Le insalate più salutari da ordinare dalle tue catene di insalate preferite

È confortante immaginare che qualsiasi cosa servita su un letto di lattuga ti farà inevitabilmente bene, ma non è così. Cosa c'è nella tua prossima insalata può determinare se è piena di antiossidanti o solo calorie vuote. Per aiutarti a scegliere un pasto sano la prossima volta che andrai a mangiare fuori, abbiamo parlato con tre nutrizionisti dell'insalata più salutare presente nei menu delle catene fast-casual nazionali specializzate in piatti ripieni di verdura, tra cui Sweetgreen, Panera e altre.

Dolceverde: Insalata di verdure guacamole

Questa insalata inizia con una base di mesclun biologico (una varietà di verdure, tra cui rucola e indivia) e include anche avocado, pomodori e pollo arrosto. "L'avocado è un grasso salutare per il cuore contenente vitamine, minerali e fibre alimentari", ha affermato la dietista Jenna Appel. "Il pollo aggiunge una fonte di proteine ​​di qualità mentre i pomodori, le verdure e l'avocado aggiungono micronutrienti e antiossidanti".

Non preoccuparti, ha anche un sapore delizioso, poiché l'insalata include anche cipolla rossa, tortilla chips e una spremuta di lime fresco. Appel ha apprezzato anche il suo rapporto carboidrati/proteine ​​(27 grammi di carboidrati totali per 26 grammi di proteine) e 11 grammi di fibra alimentare, che è importante per sentirsi sazi. Viene fornito con una vinaigrette al peperoncino jalapeno e lime che aggiunge 140 calorie per porzione. "Mentre Sweetgreen usa un condimento a base di vinaigrette, se stai osservando il tuo apporto calorico, scegli di prendere il condimento sul lato e usa il metodo della forchetta", ha detto.

Chopt: L'insalata del frutteto

Ordina The Orchard at Chopt e infilzerai la tua forchetta in una miscela di verdure, tra cui lacinato e cavolo cappuccio, spinaci, rucola selvatica e cavolo Napa. Viene poi condito con formaggio di capra locale, mele di stagione, noci e lattuga romana. "Mi piace che questa insalata includa ingredienti locali e stagionali insieme a una miscela di verdure", ha detto Appel.

Appel ha scavato nelle informazioni nutrizionali e ha evidenziato alcune aree chiave. "Ha ben 44 grammi di proteine ​​per porzione", ha detto. "Se stai osservando l'assunzione di carboidrati, questa insalata è anche una delle opzioni a basso contenuto di carboidrati (21 grammi)." Le è piaciuto anche che l'insalata contenga noci, che forniscono grassi sani ricchi di omega-3 e antiossidanti. Ha notato che se stai osservando il tuo apporto calorico (The Orchard ha 600 calorie), ci sono semplici passaggi per ridurre le calorie in questo pasto. Per uno, passa il pane che viene fornito con l'insalata, ordina il condimento a parte e dimezza le porzioni di formaggio di capra o noci, ognuna delle quali ti fa risparmiare circa 90 e 100 calorie, rispettivamente.

Verdi teneri: Chipotle Barbecue Pollo

Se sei un fan della Sweetgreen Guacamole Greens Salad, abbiamo una buona notizia per te: questa insalata di Tender Greens ha molti degli stessi ingredienti. L'insalata di pollo al barbecue Chipotle ha una base di lattuga romana e include il suddetto pollo barbecue chipotle, avocado, formaggio cotija, strisce di tortilla, cipolla verde e ravanelli, il tutto condito con un condimento al coriandolo e lime.

La dietista registrata Julie Cunningham ha segnalato questa insalata come una delle più salutari per quello che serve non lo fa includono: sodio (790 milligrammi) e calorie (610). "Questa insalata ha la minor quantità di sodio tra le insalate di Tender Greens, così come la minima quantità di calorie", ha detto Cunningham. Ha individuato due ingredienti in particolare come salutari, il pollo e l'avocado ricchi di proteine, che secondo lei forniscono grassi monoinsaturi salutari per il cuore.

Honeygrow: Noce St. Noodle

Honeygrow è stata fondata a Filadelfia, dove Walnut St. è un'arteria principale. Ma l'insalata contiene anche delle vere noci! Infatti, non solo ci sono le noci tostate, c'è anche un condimento alle noci e limone. Oltre ai suoi noodles integrali, rucola biologica, funghi, broccoli arrostiti e patatine al parmigiano.

Cunningham ha elogiato l'insalata per i cereali integrali nei noodles (l'insalata ha 3 grammi di fibra alimentare), i broccoli e le noci, ricchi di antiossidanti, che contengono grassi monoinsaturi. Le è piaciuto anche il suo profilo nutrizionale. "È il più basso in calorie (560) e sodio (830 milligrammi) tra le opzioni di menu", ha detto Cunningham. Ad esempio, l'insalata Cobb del ristorante ha quasi il doppio della quantità di calorie (900) e sodio (1.640 milligrammi), rendendo il Walnut St. Noodle la soluzione migliore.

Panera: Insalata asiatica di sesamo con pollo

Per una catena che offre già una vasta selezione di pasta, zuppe e panini, è impressionante che contenga anche 10 insalate. L'insalata di sesamo asiatica con pollo è relativamente semplice: un letto di lattuga romana condita con pollo, coriandolo, mandorle tostate, semi di sesamo e strisce di wonton insieme a una vinaigrette al sesamo asiatico.

La nutrizionista dietista registrata Allison Knott ha esaminato tutte le opzioni di Panera e ha apprezzato questa per i suoi grassi saturi e il basso contenuto di sodio. "Il greco moderno con quinoa ha 8 grammi di grassi saturi, mentre il pollo al sesamo asiatico ha 3 grammi di grassi saturi", ha detto Knott a HuffPost. "Alcune insalate [Panera] hanno fino a 1.180 milligrammi di sodio, o circa la metà di ciò che gli adulti più sani dovrebbero consumare in un giorno". A Knott piace il pollo al sesamo asiatico perché ha 540 milligrammi di sodio, che contribuiranno a ridurre l'assunzione totale di sodio durante la cena al Panera. Ha anche consigliato che mentre le 410 calorie e i 32 grammi di proteine ​​dell'insalata soddisferanno le esigenze nutrizionali di molte persone, se stai cercando di aggiungere fibre, aggiungere cetrioli, cavoli o pomodori può essere d'aiuto.

Verdi pazzi: Pancho Villa Salad

Elote non è un piatto salutare stereotipato, in quanto può includere maionese, crema messicana e formaggio cotija in cima a una spiga di mais. Ma la Pancho Villa Salad al Mad Greens mostra che puoi ancora mangiare sano mentre ti godi sapori simili, in quanto include verdure miste, quinoa, mais arrosto, semi di zucca stagionati, avocado, pollo del sud-ovest e un condimento al coriandolo e peperoncino.

Non molte persone si entusiasmano per i pasti con una tonnellata di contenuto di fibre, ma quelle persone sicuramente non sono nutrizionisti, che amore fibra. (E ci sono molte ragioni per cui.) "Un vantaggio di questa insalata è che contiene 11 grammi di fibre oltre il 40% dell'assunzione giornaliera raccomandata per la maggior parte delle persone sane", ha detto Knott, aggiungendo che questi dati nutrizionali si basano su ordinando la Villa Pancho con condimento leggero. "Combina la fibra più alta con una quantità significativa di proteine ​​(42 grammi) e questa insalata probabilmente ti riempirà e ti manterrà pieno". Non solo, le piaceva servire i cereali integrali nella quinoa e i grassi insaturi dei semi di zucca e dell'avocado.


Tieni quel mini-hamburger: i ristoranti prevedono cibo per il 2013

Slider. Li abbiamo superati, dice la National Restaurant Association.

Stai ancora ordinando gazpacho e slider nel tuo ristorante preferito? Non pre-selezionare i menu del ristorante prima di effettuare una prenotazione? Bene, sali sulla DeLorean e imposta il cronometro sul 2013: sei davvero al passo coi tempi.

La tecnologia è arrivata e il cioccolato al gusto di pancetta è fuori, afferma un recente sondaggio su 1.800 chef in tutta la nazione.

Il sondaggio, parte dell'ultimo Restaurant Industry Forecast della National Restaurant Association, ha classificato 198 voci di menu come "tendenze calde", "notizie di ieri" o "preferiti perenni". Pensata per essere un'istantanea annuale dell'intero settore della ristorazione, la previsione prevede anche le tendenze nelle tecnologie di ristorazione e gli atteggiamenti dei consumatori nel prossimo anno, afferma Hudson Riehle, vicepresidente senior della ricerca presso l'NRA.

Le aspettative dei consumatori dei ristoranti sono alte, anche prima di varcare la soglia. Più della metà dei clienti adulti controllerà il menu di un ristorante online prima della loro visita, afferma il rapporto.

E su quel menù? Una delle tendenze tecnologiche dei ristoranti più in voga di quest'anno include menu interni per iPad, che offrono ai clienti foto ad alta risoluzione e descrizioni dettagliate dei piatti.

Il sondaggio rileva anche la crescente popolarità di take-away, consegne a domicilio e food truck, soprattutto da parte dei clienti più giovani. "Circa il 70% del traffico del settore della ristorazione è ora fuori sede. [e] i giovani tra i 18 ei 34 anni hanno una maggiore propensione a utilizzare soluzioni per pasti fuori sede", afferma Riehle. Come abbiamo riportato in precedenza, la generazione millenaria tende a prendere decisioni alimentari basate sulla convenienza.

Mentre la convenienza è la chiave per i clienti più giovani, le tendenze suggeriscono anche che la sostenibilità e l'approvvigionamento saranno valori importanti per i consumatori nel 2013. Il sondaggio prevede che le tendenze degli antipasti con carni di provenienza locale e pesce sostenibile diventeranno sempre più popolari, anche se perenni comfort food come barbecue e maccheroni e il formaggio sono qui per restare.

Le preoccupazioni dietetiche e di salute possono anche influenzare l'offerta dei ristoranti a livello nazionale, in porzioni più piccole, antipasti vegetariani, opzioni integrali per bambini e pasta senza frumento per chi non ha glutine, secondo il sondaggio. Naturalmente, anche il nuovo requisito del governo di elencare le calorie nel menu potrebbe avere una certa influenza qui.

Altre tendenze calde includono salumi fatti in casa, formaggi artigianali e limonata gourmet. E oltre ai prodotti biologici coltivati ​​localmente, nel 2013 dovrebbero aumentare anche gli articoli iperlocali, come le verdure coltivate negli orti dei ristoranti.

"Tra gli americani ora, c'è un maggiore livello di interesse per il cibo in generale, e questo va dalla fattoria alla tavola", afferma Riehle. Questo interesse potrebbe derivare dalla crescente popolarità dei programmi di cucina e dei diplomati delle scuole di cucina, dice.

I crescenti livelli di consapevolezza alimentare potrebbero anche spiegare le crescenti tendenze internazionali sul menu. Si prevede che il cibo peruviano sarà la moda più in voga nella cucina etnica, mentre si prevede che gli articoli di ispirazione etnica, come le uova strapazzate al chorizo ​​e i pancake al latte di cocco, sostituiranno il pollo e i waffle preferiti per la colazione.

"Il tipico palato americano è ora molto più sofisticato rispetto a 10 o 20 anni fa... [È] più in grado di discernere sapori, cibi e spezie. [Gli americani sono] molto più istruiti sulle cucine che i ristoranti hanno preparato", dice Riehle Il sale.

Ma se hai un ristorante, devi concentrarti. Invece di soddisfare ogni tendenza calda nelle previsioni, Riehle afferma che è molto importante capire i tuoi clienti e la tua posizione.


Ondata di chef/proprietari donne modellano la scena calda di Oakland

Gli chef Dominica Rice (a sinistra) di Cosecha e Sarah Kirnon (a destra) di Miss Ollie portano frutti all'interno dello storico mercato dei cigni di Old Oakland nel centro di Oakland, in California, giovedì 31 ottobre 2013.

4 di 14 Il proprietario e chef Alexeis Filipello di Bar Dogwood e Stagg's Lunchette a Oakland, in California, prepara un cocktail Almendra. Liz Hafalia/The Chronicle Mostra di più Mostra di meno

5 di 14 Coda di bue in stile caraibico (Sarah Kimon, Miss Ollie's) come si vede a San Francisco, California, il 30 ottobre 2013. Il cibo è disegnato da Lauren Reuthinger. Craig Lee/Speciale per The Chronicle Mostra di più Mostra di meno

7 di 14 Gamberetti al curry (Preeti Mistry, Juhu Beach Club) come si vede a San Francisco, California, mercoledì 23 ottobre 2013. Il cibo è disegnato da Lauren Reuthinger. Craig Lee/Speciale per The Chronicle Mostra di più Mostra di meno

8 di 14 Ricetta dello chef Dominica Rice a Oakland, California, giovedì 31 ottobre 2013. Liz Hafalia/The Chronicle Mostra di più Mostra meno

10 di 14 Il proprietario e chef Alexeis Filipello del Bar Dogwood e Stagg's Lunchette a Oakland, in California, mostra il suo bar giovedì 31 ottobre 2013. Liz Hafalia/The Chronicle Mostra di più Mostra meno

11 di 14 Bar Dogwood di proprietà di Alexeis Filipello di Oakland, California, giovedì 31 ottobre 2013. Liz Hafalia/The Chronicle Mostra di più Mostra meno

13 di 14 Ricetta dello chef Dominica Rice a Oakland, California, con tacos di pesce in sottofondo giovedì 31 ottobre 2013. Liz Hafalia/The Chronicle Mostra di più Mostra meno

Sono al telefono con Dominica Rice, che è al Cosecha, il suo caratteristico caffè messicano allo Swan's Market a Old Oakland.

La storica food hall ha subito un restyling negli ultimi tempi, con il trasferimento di Cosecha e il locale di cibo soul caraibico di Sarah Kirnon, Miss Ollie's, che apre la porta accanto.

"Siamo come le vecchiette" che condividono tutto, dice Rice con una risata. "Ogni giorno mi avvicino e dico: 'Hai un litro di panna in più?' Oppure si avvicina, "Hai una dozzina di uova?" "

Un po' di elettricità statica arriva sulla linea, e sento voci smorzate e quello che sembra un "grazie".

"Era Sarah," dice Rice, come a un segnale. "Mi ha appena portato otto avocado che sono un po' troppo maturi per lei". Sono perfetti, tuttavia, per il riso da utilizzare nel guacamole.

È il tipo di cameratismo che sottolinea la fiorente comunità di ristoranti di proprietà femminile a Oakland.

Un'ondata diversificata di chef/ristoranti donne si è unita alla mischia negli ultimi anni, ampliando la ricca scena culinaria creata da chef/proprietari come Charlie Hallowell e James Syhabout.

Le donne al timone servono versioni di talpa, curry e salumi ispirate alle loro origini uniche.

Chiamalo soul food, comfort food, street food o new california fusion.

La linea di fondo? È uno dei cibi più eccitanti che escono oggi dalle cucine della Bay Area.

Dominica Rice, Cosecha

Dominica Rice aveva pensato di aprire un posto tutto suo da quando aveva 20 anni, ma ci sono volute quasi due decenni per realizzarlo.

Ha fatto il tirocinio da Daniel a New York, ha lavorato da Chez Panisse e al Restaurant Soleil a Città del Messico. Ma per la sua impresa, la Rice voleva un piccolo posto che non richiedesse investitori e vaste raccolte di fondi.

"Oakland era l'unica città che voleva avere quella conversazione con me - proprietari, agenti di prestito, agenzie di riqualificazione. che erano disposti ad ascoltare e parlare", dice Rice. "Ho trovato questo luogo e mi ha ricordato i mercati di Città del Messico e Oaxaca."

Il suo marchio di cucina californiana è il cibo messicano con cui è cresciuta in una famiglia messicano-americana/irlandese americana a Los Angeles. I suoi nonni sono "messicani al 100% - mia nonna veniva da Chihuahua a cavallo".

Il cibo del deserto - peperoncini secchi, fagioli secchi, mais essiccato e carne rossa - si presta a zuppe e stufati come il menudo. Anche i tamales erano graffette, sebbene fossero avvolti in bucce di mais, non nelle foglie di pianura in stile Oaxaca che Rice usa oggi a Cosecha.

I lunedì sono giorni di talpa, quando il suo staff farà un grande lotto per durare la settimana.

"Ogni volta che incontriamo qualcuno che dice che questo mi ricorda la mamma o la nonna o il Messico, è, 'Sì, ce l'abbiamo fatta'", dice Rice. "C'è un posto per il cibo di conforto che è fatto bene ed è prezioso."

Sarah Kirnon, Miss Ollie's

Sarah Kirnon è un nome ben consolidato nei circoli del cibo, avendo cucinato al Front Porch a San Francisco e all'Hibiscus a Oakland, ma quella di Miss Ollie è la prima volta che esce da sola.

Il luminoso ristorante d'angolo che prende il nome dalla nonna di Kirnon serve cibo di ispirazione caraibica - di tutto, dai piselli con gli occhi neri al curry di capra alla torta di manioca - e riflette l'eclettico background di Kirnon. Nata a Londra e cresciuta alle Barbados, ha viaggiato per il mondo prima di stabilirsi nella Bay Area.

"Il mio cibo non è tradizionale. Molto è ispirato da ciò con cui sono cresciuto", dice Kirnon. "È autentico? Sì, perché è quello che so."

Mentre il suo pollo fritto è leggendario, è orgogliosa di dire che è il suo stufato di coda di bue una volta alla settimana che ha attirato il seguito più appassionato.

"Compriamo code di bue ogni giovedì e riceviamo il gruppo più diversificato di persone, molti coreani, cuochi latini, haitiani", dice Kirnon. "Mi fa sempre schifo: è l'unico piatto a cui tutti si riferiscono".

Alexeis Filipello, Bar Dogwood e Stag's Lunchette

Dalla vecchia Oakland, è solo una fermata del BART per la coppia di attività di Uptown di Alexis Filipello, Bar Dogwood e Stag's Lunchette.

Filipello, che vive a Oakland dal 1999, voleva aprire un bar locale con servizio completo nei primi anni 2000, ma in quel momento la città non distribuiva licenze per alcolici. Invece, Filipello ha aperto un bar a San Francisco, dove aveva anche una partecipazione nella venerabile House of Shields.

Il suo ritorno attraverso la baia per aprire Dogwood, un cocktail bar artigianale con piccoli morsi, ha contribuito a rivitalizzare un tratto di Telegraph Avenue.

Le bevande cambiano stagionalmente il menu è per lo più limitato a formaggi e salumi.

"Voglio che la gente venga qui per mangiare un boccone con l'alcol, non si ubriachi al bar", dice.

Nel frattempo, le persone in cerca di qualcosa di più di un bocconcino possono recarsi al vicino Stag's Lunchette, dove i devoti locali vanno per panini con salumi e salumi affumicati in casa come porchetta, pastrami, pancetta e persino salsicce di selvaggina.

Filipello, che ha trascorso un anno in una fattoria, si dedica all'utilizzo di carni allevate in modo umano e prive di ormoni. L'idea per Stag's è nata quando Filipello e il suo team stavano costruendo Dogwood e non riuscivano a trovare nulla a parte "panini di pane bianco o burritos" per il pranzo nel quartiere.

Preeti Mistry, Juhu Beach Club

Temescal brulica di attività in questi giorni e il Juhu Beach Club non è diverso.

Il ristorante di ispirazione indiana di Preeti Mistry è passato da pop-up a permanente lo scorso marzo e ora sta attirando rave per i suoi pav unici - panini a forma di slider - e curry di gamberetti al coriandolo e foglie di curry.

Per Mistry, nata a Londra e cresciuta negli Stati Uniti, questa è la prima volta che cucina professionalmente cibo indiano, fuori casa.

"Ci arrivo da un'angolazione diversa. Non sto cercando di replicare ciò che cucina mia madre o qualsiasi cosa dall'India - sto cucinando ciò che mi sembra giusto", afferma Mistry.

"Questo non è il tuo ristorante indiano dive-y-pop", dice Mistry. "Non è la prima generazione che viene qui solo per guadagnarsi da vivere".

Mistry si è trasferito a Oakland da San Francisco due anni fa e ora ha un tragitto di quattro minuti in bicicletta per andare al lavoro.

Ciò che rappresenta il Juhu Beach Club è ciò che Mistry e tutte le altre donne hanno menzionato: comunità.

"Scherzo sul fatto che Oakland sia una città così piccola, è ridicolo", dice.

"Ma specialmente, Temescal, North Oakland, Rockridge - è come Mayberry, in un modo fantastico. Sono una donna, lesbica, di colore, ed è qui che si trova la mia comunità".

I ristoranti (e bar)

cosacca: 907 Washington St. (a Ninth Street), Oakland: (510) 452-5900. www.cosechacafe.com. Pranzo e cena anticipata lunedì-mercoledì pranzo o brunch e cena giovedì-sabato.

Juhu Beach Club: 5179 Telegraph Ave. (vicino alla 51st Street), Oakland (510) 652-7350. www.juhubeachclub.com. Pranzo e cena dal martedì al sabato.

La signorina Ollie: 901 Washington St. (a Ninth Street), Oakland (510) 285-6188. www.missolliisoakland.com. Pranzo e cena dal martedì al sabato.

Pranzo di addio al celibato: 362 17th St. (vicino a Webster Street), Oakland (510) 835-7824. www.stagslunchette.com. Colazione e pranzo dal lunedì al sabato.

Bar corniolo: 1655 Telegraph Ave. (a 17th Street), Oakland (510) 444-6669. www.bardogwood.com. Aperto tutti i giorni.

Cocktail Almendra

Fa 1 drink

Da Alexeis Filipello del Bar Dogwood di Oakland.

  • 2 once Del Meguey mezcal
  • 3/4 oncia di orzata
  • -- Succo di limone scarso da 1/2 oncia
  • -- Succo di lime scarso da 1/2 oncia
  • -- Ruota di lime, per guarnire

Istruzioni: Unire tutti gli ingredienti, tranne la fetta di lime, in uno shaker. Aggiungere il ghiaccio e agitare bene. Filtrare in una coupé fredda e guarnire con la fetta di lime.

Zucca Butternut Arrosto Con Salsa Cascabel & Queso Fresco

Serve da 4 a 6 persone come contorno

Questa ricetta è di Dominica Rice, chef-proprietaria di Cosecha a Oakland.

  • Salsa Cascabel
  • 2 tazze di acqua 3 cucchiai di olio d'oliva
  • 15 peperoncini cascabel secchi, gambi rimossi
  • 1/2 cipolla gialla media pelata e affettata sottilmente
  • 4 spicchi d'aglio
  • 1/4 di cucchiaino di semi di cumino intero
  • 5 grani di pepe nero
  • 1 foglia di alloro
  • 1 pomodoro roma, intero non pelato
  • 1 cucchiaino di sale kosher, a piacere
  • Schiacciare
  • 3 libbre di zucca butternut, sbucciata, privata dei semi e tagliata a cubetti da 2 pollici
  • 3 cucchiai di olio d'oliva
  • 3 spicchi d'aglio, dimezzati nel senso della lunghezza
  • 1/2 cucchiaino di cumino macinato tostato
  • -- Sale kosher e pepe nero macinato fresco, a piacere
  • Affresco di queso messicano da 1/4 a 1/2 tazza
  • 1/4 tazza di semi di zucca, leggermente tostati e salati
  • -- Rametti di coriandolo, per guarnire
  • -- Sale marino, quanto basta

Per la salsa: Portare a bollore 2 tazze d'acqua in una piccola casseruola messa da parte. Scaldare 2 cucchiai di olio d'oliva in una padella media a fuoco medio-basso. Aggiungere i peperoncini (rimuovere alcuni semi per ridurre il calore), la cipolla, l'aglio, il cumino, il pepe in grani, l'alloro e il pomodoro. Cuocere per circa 4 minuti, o finché non diventa fragrante, mescolando di tanto in tanto. Trasferire nella pentola dell'acqua calda e lasciare in infusione 5 minuti. Filtrare i solidi in un contenitore del frullatore, riservando circa 1/4 di tazza d'acqua.

Frullare i solidi, aggiungendo 2-3 cucchiai di acqua, fino a che liscio, circa 1 1/2-2 minuti. La salsa deve essere abbastanza densa con una consistenza medio-libera. Aggiungere sale a piacere.

Scaldare il restante 1 cucchiaio di olio d'oliva in una padella piccola. Aggiungere la salsa e riscaldare per sviluppare i sapori. Assaggiate e aggiungete altro sale se necessario. Avrai 1-1 1/2 tazze di salsa, che può essere conservata in frigorifero fino a 1 settimana.

Per la zucca: Preriscaldare il forno a 350°.

In una ciotola capiente, condite la zucca con l'olio d'oliva, l'aglio, il cumino, il sale e il pepe. Trasferire in una casseruola da 1 1/2 a 2 quarti, resistente al forno o in una teglia da 9 pollici. Cuocere, scoperto, per circa 50 minuti, o finché sono teneri.

Al momento di servire, guarnire la zucca con cucchiai di Salsa Cascabel (circa 1/2 tazza in totale). Spezzettare l'affresco di queso in pezzi grossi e cospargervi sopra la zucca calda. Cospargere con semi di zucca tostati e guarnire con coriandolo. Condire con sale marino a piacere prima di servire.

Per porzione: 198 calorie, 4 g di proteine, 26 g di carboidrati, 11 g di grassi (2 g di saturi), 3 mg di colesterolo, 120 mg di sodio, 7 g di fibre.

Curry con foglie di curry e gamberi al coriandolo

Da Preeti Mistry del Juhu Beach Club. Questo piatto richiede la miscela di spezie Gujarati di base nota come "dhanna jeeru" - coriandolo e cumino.

  • 3 cucchiai di coriandolo intero
  • 1 cucchiaio di semi di cumino intero
  • 4 cucchiai di burro non salato
  • 1/2 tazza di foglie di curry fresche confezionate in modo sfuso (vedi nota)
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato
  • 2 tazze di passata di pomodori freschi o 1 lattina da 28 once passata di pomodoro
  • 2 cucchiaini di pepe di Caienna o peperoncino rosso indiano in polvere (che è ancora più piccante), o a piacere (vedi Nota)
  • -- Sale kosher a piacere
  • 1 cucchiaio di olio di crusca di riso
  • 32 gamberi sgusciati di media grandezza, preferiti 21-25 gamberi per libbra
  • 1 tazza di piselli, freschi o congelati e scongelati
  • -- Riso basmati al vapore, per servire

Istruzioni: Macinare il coriandolo e il cumino insieme in un macinino per spezie o in un macinino da caffè piccolo e pulito per fare il dhanna jeeru.

Sciogliere il burro in una casseruola a fuoco medio. Aggiungete le foglie di curry - fate attenzione, si sporcheranno nel burro caldo - e friggete per circa 2 minuti. Aggiungere lo zenzero e mescolare per non farlo attaccare. Dopo qualche minuto, aggiungere il dhanna jeeru e friggere finché non inizia ad attaccarsi leggermente sul fondo, circa 1 minuto. Aggiungere la passata di pomodoro e raschiare eventuali pezzetti attaccati alla padella. Condire con peperoncino in polvere e sale a piacere.

Fate sobbollire almeno 10 minuti togliendo dal fuoco. Se preparato in anticipo, raffreddare, quindi conservare in frigorifero fino al momento dell'uso.

Scaldare una padella antiaderente grande per circa 1 minuto. Aggiungere l'olio e scaldare finché non luccica, circa 20 secondi. Condire i gamberi con il sale, aggiungere in padella e cuocere brevemente per farli dorare leggermente, circa 30-60 secondi per lato.

Abbassare il fuoco a medio-basso e aggiungere la salsa e i piselli. Cuocere a fuoco lento fino a quando i gamberi sono completamente cotti, circa 4-8 minuti. Servire sul riso.

Nota: Foglie di curry e peperoncino rosso indiano in polvere si possono trovare nei mercati indiani.

Per porzione: 270 calorie, 15 g di proteine, 19 g di carboidrati, 16 g di grassi (8 g di saturi), 104 mg di colesterolo, 117 mg di sodio, 5 g di fibre.

Abbinamento vini: Questo piatto racchiude un wallop, quindi mantieni una birra chiara chiara.

Coda di bue alla caraibica

Serve da 6 a 8

Questa ricetta è di Sarah Kirnon, chef/proprietaria di Miss Ollie's a Oakland. Kirnon serve questa ricetta con riso e piselli, un altro piatto caraibico. Puoi accompagnare la coda di bue con giri di Satsuma giapponese o altra patata dolce bianca che è stata bollita e poi saltata in padella con burro salato. Anche il riso bianco funzionerà.

  • 5 libbre di coda di bue, tagliata
  • 1 a 1 1/2 grandi cipolle gialle tritate
  • 1 mazzetto di cipolle verdi tritate finemente
  • -- Sale kosher e pepe nero, a piacere
  • 1 mazzetto di timo
  • 1 cucchiaio di chiodi di garofano interi
  • 5 foglie di alloro
  • 3 stecche di cannella
  • 250 ml (circa 1 tazza) cassareep (vedi nota)
  • 2 scotch bonnet o 3 peperoncini habanero
  • 3 pezzi da 2 pollici di scorza d'arancia
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata macinata
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna, facoltativo

Istruzioni: Mettere la carne e le cipolle in un forno olandese, aggiungere acqua fino a coprire, condire con un po' di sale e pepe e portare a ebollizione. Abbassa la fiamma e fai sobbollire 35-45 minuti, schiumando e scartando la schiuma che si forma.

Nel frattempo, legare strettamente il timo, i chiodi di garofano, le foglie di alloro e la cannella in un pezzo di garza e aggiungere alla pentola. Aggiungere il casareep, i peperoncini, la buccia d'arancia e la noce moscata. Portare a ebollizione, coprire e cuocere per circa 2 ore, o fino a quando la carne inizia a staccarsi dall'osso.

Togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare leggermente prima di togliere la coda di bue messa da parte.

Scremare e scartare il grasso e la buccia d'arancia e i peperoncini. Rimettete la pentola sul fuoco e portate a bollore. Ridurre la salsa di circa la metà, o all'intensità desiderata aggiungere lo zucchero, se lo si desidera.

Rimetti la coda di bue nella pentola e riscaldala prima di servire in ciotole poco profonde.

Nota: Cassareep - uno sciroppo denso e nero dalla radice di manioca amara - è disponibile presso Specialty Foods a Oakland e altri negozi specializzati.

Per porzione: 668 calorie, 70 g di proteine, 30 g di carboidrati, 30 g di grassi (13 g di saturi), 249 mg di colesterolo, 450 mg di sodio, 1 g di fibre.

Abbinamento vini: Questo piatto starebbe bene con lo Zinfandel, che aiuterà a rinfrescare il palato tra un boccone e l'altro.


Le 5 migliori ricette scelte dai lettori per febbraio.

Un antropologo potrebbe essere indotto a valutare le cinque ricette online più viste di febbraio in questo modo: i lettori del Washington Post apprezzano il cibo che fa loro bene. Ma ciò non pregiudica la loro devozione alla torta.

1. Salmone in crosta di noci. Un antipasto facile e salutare per il cuore della nutrizionista di Bethesda Elaine Gordon. La ricetta è apparsa nella sezione Local Living di The Post.

2. Ciambelle al forno alla cannella. Leggero e delizioso, dall'ultimo libro di cucina di Ina Garten, "Foolproof".

3. Crosta di torta di formaggio cremoso a scaglie. Sta diventando una specie di abitudine mensile, questa ricetta difficile da battere del mastro fornaio e autore di libri di cucina Rose Levy Beranbaum.

4. Muffin alla banana e noci con semi di chia. La seconda ricetta di Gordon questi sono a basso contenuto di grassi e senza glutine.

Salmone in crosta di noci (Deb Lindsey/PER IL WASHINGTON POST)

5. Stufato di cavolo e ceci. Una cena salutare in un piatto vegano. Servire da solo o sopra la polenta calda.


Tendenze alimentari 2013: torta push-pop e lista delle marche di cibi da bar alcolici

Mentre il 2012 volge al termine, ecco alcune delle deliziose previsioni su cibi e bevande per il prossimo anno compilate da Andrew Freeman & Co., una società di consulenza della California. Dai un'occhiata ad alcune delle tendenze nuove e continue che vedremo nel 2013.

La prossima volta che ordini i popcorn, il barista potrebbe controllare l'identificazione. Al Perbacco di San Francisco, i popcorn infusi con Campari sono stati creati per una festa sponsorizzata da Campari. Al Stinky Cheese Shop di Brooklyn, l'Harpersfield Double Soak è un formaggio di latte vaccino imbevuto due volte nelle birre locali.

I push-pop non sono solo per i semifreddi. I contenitori di plastica ora ospitano i cupcake, rendendoli più facili da mangiare che mai. Go Cakes di New York City serve sapori come velluto verde o coriandoli con una scelta di glassa e condimenti.

Toast non è toast. Crostini, pezzi di pane tostato spalmati con qualsiasi cosa, dal formaggio alla carne, stanno spuntando nei menu di tutto il paese. Gli snack da uno a due morsi possono essere dolci o salati. Il ristorante Fig and Olive a West Hollywood, California, serve un dolce "crostini" a base di amarene e mascarpone su pasta frolla al pistacchio.

Il senza glutine non è solo una moda passeggera. Nel tentativo di accogliere i clienti, i ristoranti offrono alternative senza glutine. La catena alberghiera Fairmont offre un programma Lifestyle Cuisine Plus con menù specializzati per chi mangia senza glutine. Il White Barn Inn di Kennebunk, nel Maine, vende prodotti da forno senza glutine realizzati da un panificio locale. Casa Nonna, un ristorante italiano a New York City, offre un menu speciale per i commensali che include penne senza glutine. Gli chef stanno anche sperimentando cereali come il bulgar e la quinoa come nuovo aggiornamento per riso o pasta.

Bevi le tue verdure. Dai cocktail alle pulizie, è il momento di rispolverare gli spremiagrumi. Kale, beet or celery juices are appearing in cleanses from Blueprint or in cocktails at the Trencherman in Chicago. Liquiteria in New York City is a popular juice bar with a cult celebrity following.

Take a look at some other upcoming trends you don't want to miss:

From meat to skin: Crispy chicken skin is becoming a main ingredient with menu items like chicken skin tacos or mixed with pasta.

Eating outdoors: Terraces and rooftops are popping up as new spaces for restaurant expansion.

Upscale tacos: Mexican food will merge with fine-dining for an upscale flair.

Vacation inspiration: Chefs are traveling the world and changing their menu based on their experiences.

It's all about the drink: Wine and beer pairings aren't the only thing available. Cocktails are gearing themselves more towards food with cocktail-menu pairing options.

The Latest: Conners falls back at PGA with 3 early bogeys

Corey Conners made one bogey in his opening-round 67 at the PGA Championship. Starting on the back nine of the Ocean Course at Kiawah Island in calm morning conditions, Conners dropped shots on the 10th, 12th and 13th holes to fall back to 3 under. Corey Conners started the second round of the PGA Championship with a bogey and a birdie to maintain his two-shot lead.

Eight Pits Full of Murdered Women Found in Ex Cop’s Backyard in El Salvador

Jose Cabezas via ReutersPolice in El Salvador investigating the double homicide of a mother and daughter have made a gruesome discovery, unearthing a mass grave of mostly women in a former cop’s backyard. Authorities are said to have found the clandestine cemetery this week when investigating former police officer Hugo Ernesto Osorio Chavez, who is suspected of murdering a 57-year-old woman and her 26-year-old daughter, which the former cop reportedly admitted to.Chavez, 51, had a rap sheet that included allegations of sex crimes. Osorio Chavez’s home in Chalchuapa, about 50 miles from San Salvador, was being searched as part of the investigation when police said they found what appeared to be uneven, soft ground. They found eight separate pits with they believe could be more than a dozen bodies in each. Local media say police say sexual violence was involved in the demise of the women. “The central axis of the investigation is sexual violence,” Graciela Sagastume, the prosecutor leading the investigation, told reporters. The former cop and 10 others have been arrested in what police believe was a violent sex and murder ring in which women, and perhaps some young men, were snuffed out. Justice Minister Gustavo Villatoro suggested that the depth and complexity of the secret burial site pointed to the complicity of more than one person. None of the suspects in custody have so far shed light on the matter. By Friday, a number of people with missing relatives gathered at the cop’s home with pictures of loved ones in hopes of identifying a corpse. Many of the grave sites are thought to be at least two or more years old. Osorio Chavez was dismissed from the local police force in 2005 after admitting to being a sexual predator.“He told us that he found victims on social media and sought them out, luring them with the American dream,” Police Chief Mauricio Arriaza Chicas told reporters. “This psychopath has been detained and I believe that 99 percent of the people who assisted him have been detained.” As of Friday, two dozen bodies had been exhumed but police believe there could be 40 or more. Authorities say it could take a month to dig up all the dead. Read more at The Daily Beast.Get our top stories in your inbox every day. Iscriviti ora! Abbonamento giornaliero a Beast: Beast Inside approfondisce le storie che ti interessano. Per saperne di più.

Anno DominiMetti una borsa sullo specchietto della tua auto quando viaggi

Trucchi geniali per la pulizia dell'auto I rivenditori locali vorrebbero che tu non lo sapessi

Gohmert admits people think he's 'the dumbest guy in Congress' in speech immediately mocked for its stupidity

Critics on Twitter ask if Texas Republican is ‘the dumbest guy? Or just the most aware dumbest guy?’ after rambling in front of Congress

Two ex-Miami cops aim to overturn their convictions for protecting cocaine shipments

It was such a scandalous corruption case that the mayor of Miami appeared alongside the police chief, the regional head of the FBI and the U.S. attorney for a news conference showcasing the crime.

Drew Barrymore recalled once greeting Hugh Grant by kissing him for 10 minutes straight

Drew Barrymore and Hugh Grant spoke about the incident on Barrymore's chat show, recalling how the producers with them didn't know what to make of it.

10 Things in Politics: Trump's legal jeopardy has GOP worried

And the cease-fire between Israel and Hamas appears to be holding.

Stephen Colbert, Jimmy Fallon joke about Greg Pence's no vote on solving Mike Pence's attempted murder

"Last night the House voted 252-175 to form a commission that would investigate the Jan. 6 Capitol riots," Jimmy Fallon said on Thursday's Tonight Show. "Not only did 175 Republicans vote against the commission, they also want to make Jan. 6 ɻring Your Insane Rioter to Work Day.'" The commission bill "now heads to the Senate, where it needs support of 10 Republicans," he said. "Come on, there's a better chance of 10 dentists supporting Mountain Dew Cake Smash." "Get this, Mike Pence's brother Greg Pence voted no," Fallon laughed. "People said, ɽon't you care that they tried to kill your brother?' And he was like 'No's before bros!' That will make for a fun family barbecue this summer: 'Mother, ask Judas how he wants his meat patty.'" The Late Show suggested this year's Pence Thanksgiving will be awkward, to the tune of Sister Sledge's "We Are Family." Apparently, "Republicans don't want to find out why they were almost murdered because it could hurt them politically," believing "a Jan. 6 probe could undercut their midterm message," Stephen Colbert sighed at The Late Show. Rep. Tim Ryan's (D-Ohio) explained his bafflement at this strategy on the House floor. "Wow, what an impassioned speech," Colbert marveled. "That guy should run for president." (The joke is, he just did.) "The new new thing in Washington now that's dividing Congress is the mask mandate in the House of Representatives — Democrats want it, so Republicans, naturally, don't," Jimmy Kimmel said on Kimmel Live. "It look a while, but we finally found the one thing House Republicans aren't willing to cover up: their faces. And the main reason these masks are still needed, the only reason they need them on the floor of the House, is because less than half of House Republicans are vaccinated." He explained how certain unvaccinated people are total "freeloaders." Jeff Bezos is auctioning off a seat on his Blue Origin space tourism flight, and the current high bid is $2.8 million, Kimmel said. "Who has $2.8 million and might need to get off the planet fast?" Maybe the rich guy in deepening legal peril. Donald Trump will "finally get to meet all the illegal aliens he's been screaming about," he joked. The former president's former lawyer suggested he'll feed his kids to the wolves to save his own skin, Kimmel said. "The saddest part is going to be when Trump forgets to pin a crime on Tiffany." More stories from theweek.comAngelina Jolie stands perfectly still, unshowered, covered in bees for World Bee DaySan Francisco General Hospital has 0 COVID-19 patients for 1st time since March 2020What the left gets wrong about the Israel-Palestine conflict

Boko Haram leader behind kidnapping of 300 girls seriously injured after trying to blow himself up

The notorious leader of Islamist terror group Boko Haram, Abubakar Shekau, has been seriously injured with some reporting he is dead after trying to blow himself up, according to intelligence sources. Shekau, the man behind the Chibok schoolgirl kidnapping in 2014, tried to kill himself to avoid capture when a rival group supported by the Islamic State surrounded him on Wednesday, sources told AFP. In a confidential briefing leaked to Nigerian media and seen by The Daily Telegraph, the country's intelligence services said: "Shekau detonated a bomb and killed himself when he observed that the ISWAP fighters wanted to capture him alive." But an intelligence source told AFP Shekau had managed to escape with some men after the attack. In 2016, men from Boko Haram defected to create a splinter group, known as Islamic State West Africa Province (ISWAP). While Shekau revelled in indiscriminate brutality, ISWAP refused to kill Muslim civilians in a ploy to more successfuly recruit from local communities. Bulama Bukarti, a Boko Haram specialist at the Tony Blair Institute for Global Change, told The Telegraph that if confirmed, Shekau's death would be "a huge milestone, a turning point in Boko Haram's history." "If his death exacerbates the infighting, it means more killings on both sides and that would be positive news for counterterrorism. If his death leads to the reunification of Boko Haram, then it will become a unified force and they will continue to pursue civilian-friendly policy." The brutal leader has been reported dead several times in the past, but each time he has issued statements or videos to rebut the claims. The cleric became the group's leader in 2010 and launched a sadistic campaign of terror across the Lake Chad region into southern Niger, northern Cameroon and Chad. Hamstrung by low morale, a lack of resources and decades of corruption, the Nigerian military struggled to stop Boko Haram's advance. "Shekau defied the Nigerian armed forces for 12 years, if it's true it speaks volumes about how alarmingly powerful ISWAP is," Mr Bukarti added. Despite frequent declarations of victory by the Nigerian government, Boko Haram and their breakaway group, ISWAP, have proved extraordinarily resilient. Reportedly, the jihadists have killed thousands of local soldiers over the last two years. More than 40,000 people have been killed and over two million have fled their homes due to the conflict in northeast Nigeria. Fighting has spread to parts of neighbouring Chad, Cameroon and Niger.

Ethereum co-creator Vitalik Buterin says there's no malevolent intent behind Elon Musk's support for dogecoin

"I think it's reasonable to expect a bit of craziness. But I do think that the markets will learn. Elon is not going to have this influence forever."


Zorba recommends a drastic reduction in salt in your diet, cutting back on the alcohol and making sure to get plenty of exercise even if you're at a healthy weight. He also recommends, especially if you're at risk, to monitor your BP at home with a high quality device.

Finally, if the natural remedies aren't keeping your BP in check, Zorba highly suggests talking to your doc about getting on a BP medicine. Don't wait to get this under control!


Contenuti

Jinich was born and raised in Mexico City in a Jewish Mexican family, and is the youngest of four sisters. Her grandparents were Jewish refugees from Eastern Europe. Her maternal grandfather, who established a silver business in Mexico, came from Bratislava during World War II. Her grandmother, a seamstress, left her home near Vienna for New York before moving to Mexico. The two had originally met in Europe and then reconnected in Mexico. [15] [16] Her father was an architect and a jeweler who turned restaurateur, and her mother ran an art gallery. [17]

Food was always an important part of Jinich's family life growing up. Her three older sisters pursued the culinary arts early on, but Jinich grew up dreaming of a career in academia. She earned a political science bachelor's degree from the Instituto Tecnológico Autónomo de México and a master's degree in Latin-American studies from Georgetown University, and she worked as a political analyst for the Inter-American Dialogue, a Washington, DC think tank before switching careers. [18]

She met her husband, Daniel Jinich, who is also Jewish-Mexican, on a blind date. [19] They were married in Mexico City in 1996 when she was 24.

Jinich first began researching and cooking Mexican cuisine out of homesickness for her native Mexico City, when she moved to Dallas, Texas, with her husband. [20] Soon, she was teaching Mexican cooking to friends and neighbors. At the same time, as she was writing her bachelor's thesis, she offered to help KERA, the Dallas public TV station, with a documentary on the Mexican Revolution, but they needed help with another project: the PBS series New Tastes from Texas with Chef Stephan Pyles, for which she became a production assistant. [18]

Two years later, she relocated to Washington, DC, with her husband and their first-born son, where she resumed her academic pursuits, earning her master's degree from Georgetown and landing her "dream job" [17] at the Inter-American Dialogue, but she never stopped obsessively thinking about food [18] and enrolled at L'Academie de Cuisine in Maryland. [8]

Jinich envisioned herself writing articles about Mexican cuisine and teaching it in her home kitchen, until she met with the executive director of the Mexican Cultural Institute in Washington, DC, who encouraged her to bring her cooking program to the institute. [17] In 2007, she launched her "Mexican Table" series of live cooking demonstrations along with multi-course tasting dinners, which she still runs today. [8] The classes combine Jinich's skilled Mexican cooking with her knowledge of the country's history and regions. Each one explores a single topic—for example, dishes of the Mexican Revolution, a historical vanilla menu, or convent foods from colonial Mexico. [17]

Around the same time, she started her blog about Mexican cuisine, which was followed by invitations to write about food for print publications and to give talks and cooking demos for radio and TV shows. [21]

Jinich's charisma and intelligence caught the attention of television producers. After exploring different outlets, she decided Washington, DC's WETA-TV was the right home for La tavola messicana di Pati because of her commitment to authenticity and the independence the PBS and public-TV platform allows over the content of its shows. [17]

The first season of Pati’s Mexican Table aired in 2011 and included an episode that focused on the Sephardic and Lebanese influences on Mexican cooking. The best-selling cookbook of the same name followed in 2012.

Her book which focuses on easy-to-prepare dishes is based on everyday family meals which she prepares and serves to her husband and three sons.

Nel La tavola messicana di Pati, Jinich shares authentic Mexican cooking, along with Mexico's rich history and culture, her personal experiences and family life, and her ongoing conversations with cooks on both sides of the border. [22] The series airs nationally in the United States on public television stations (distributed by APT) and on Create TV. [22] It also airs on the Asian Food Channel [23] in Southeast Asia, Food Network [24] in Australia, TLN [25] in Canada, and TABI Channel [26] in Japan.

Il La tavola messicana di Pati series premiered in 2011. [27] Its ninth consecutive season started on October 3, 2020. [28]

In 2017, Amazon added La tavola messicana di Pati to its Amazon Prime Video Internet video on demand service. [29]

Pati's Mexican Table: The Secrets of Real Mexican Home Cooking Modificare

Jinich's first cookbook, Pati's Mexican Table: The Secrets of Real Mexican Home Cooking, was published by Houghton Mifflin Harcourt in March 2013. The book is based on the traditional Mexican home cooking with which Jinich grew up, with many recipes gleaned from her childhood in Mexico City. [30] It made Amazon's "Best of the Year in Cookbooks" list of 2013, [31] the Washington Post's "Best Cookbooks of 2013" list, [32] The Splendid Table's "Staff Book Picks of 2013" list, [33] and Serious Eats "Our Favorite Cookbooks of 2013" list. [34]

Mexican Today: New and Rediscovered Recipes for Contemporary Kitchens Modificare

Jinich's second cookbook, Mexican Today: New and Rediscovered Recipes for Contemporary Kitchens, was published by Houghton Mifflin Harcourt in April 2016. Jinich explores both traditional and rediscovered Mexican dishes as well as reinterpretations and new takes using Mexican ingredients in this book. NPR's Maria Godoy said, "Mexican Today explores not just traditional fare but [also] the country's evolving cuisine and the many immigrant groups who have influenced it." [35]

Jinich lives in Chevy Chase, Maryland, with her husband Daniel Jinich and their three sons: Alan, Samuel ("Sami"), and Julian ("Juju"). [19]


Colorado-based author Diane Mott Davidson serves “The Whole Enchilada” in her new mystery book

Partners in crime: Diane Mott Davidson and her husband, Jim, prepare enchiladas suizas at their house in Evergreen.

EVERGREEN, CO. - August 09: Chocolate Snowcap Cookies made by Diane Mott Davidson. Evergreen, Colorado. August 09, 2013. (Photo By Hyoung Chang/The Denver Post)

Mystery writer Diane Mott Davidson tests all her recipes in her Evergreen kitchen.

The night before her wedding, author Diane Mott Davidson tried to call things off. “We can’t get married,” she told her husband-to-be, “because I can’t cook.” It is a claim the writer of the 17th in the series of Goldy Schulz culinary mysteries, “The Whole Enchilada,” can no longer make.

The series, about cooking and crime, is set in the fictional town of Aspen Meadow. The locale is strikingly similar to Evergreen, where the author and her husband have lived since 1976.

Readers first met Goldy in “Catering to Nobody,” published in 1990. While escaping an abusive marriage, Goldy founded Goldilocks Catering. When she becomes a suspect in the murder of her former father-in-law, her career as a caterer is nearly ended but that of a sleuth is launched.

Each novel includes 10 recipes, drawn from the dishes Goldy serves over the course of the story.

“The main thing I look for in a recipe is taste, which is different from caterers and restaurants, who first ask ‘How does it look?'” said Davidson in an interview from her Evergreen home. She works with ingredients that, as much as possible, are available at local grocery stores.

“Beginning cooks will find plenty of entry-level recipes in the books. I generally don’t do labor-intensive ultra-gourmet recipes. (These) are a cue to me that the chef has a team of helpers, which someone coming home after a long day of work most definitely does not have,” she said.

Her recipes often are inspired by something she has tried at a restaurant and wants to eat at home. Menu descriptions give her a starting point, arriving at the final recipe is the art.

“Menu writers aren’t always honest,” she said. “I was trying to make a caprese salad from a gourmet restaurant in Denver. I tried with the ingredients they said (using olive oil). I finally dragged a friend along, had her order the caprese and tell me what was in it. Not olive oil, it was basil oil.”

The Macho Salad from the Cherry Creek Grill in Denver is the inspiration for Goldy’s Chef Salad in the current novel. Davidson describes her recipe as “a close approximation.” While recipes for this salad are available online, Davidson has made enough changes for the salad belong to Goldy and to make it approachable to beginners.

Davidson learned to cook from the Sunset magazine cookbooks (she used to call their test kitchens near Stanford when she was a student there), and by watching Julia Child on “The French Chef.”

“Child made everything seem so possible and doable. I got confidence from that,” Davidson said.

She studied “Mastering the Art of French Cooking” and “The French Chef Cookbook,” and said what she most admires “about Julia Child’s recipes is that she succeeds at making French cooking accessible. I hope all my recipes are both accessible and that they taste good.”

She was a fan of Child’s, and Child was a fan of hers. It was “amazingly wonderful for me when Julia Child wrote me a fan letter … several years before her death, thanking me for mentioning her in my books.”

The plots and recipes tend to develop in parallel. She visited a bakery in Charlottesville, Va., and fell in love with their oatmeal cookie. “I asked for the recipe and they said no. So we took some cookies home,” she said. Experimentation led to the recipe that was included in “The Cereal Murders.”

“I have failures,” she admitted. “I had this idea for a blue cheese pizza. It was too blue cheesy (for me) I took it to the neighbors, and they loved it.”

The hardest thing, though, isn’t the recipes that fail. “When I make a recipe for the first time and it’s fabulous, I know I’m in trouble because I don’t know exactly what I did and I can’t replicate it. The recipes in the books have to come out the same the 10th and 20th time, I have to be able to replicate the taste and the texture,” she said.

Next project: A cookbook

Goldy’s life is good (but for the occasional murder Aspen Meadow is no Cabot Cove). All that is missing is a cookbook, and Davidson said one is on its way: “The next contract is a cookbook. You need a critical mass of at least 100 recipes, and we have enough recipes over the course of 17 books. I’ll add some &mdash people are asking for low-carb recipes.”

She’s not sure when the finished product will be published the manuscript is due in February. She’s doing it as a holiday book, written in her voice with anecdotes about her road to becoming a cook and a writer. It will include recipes from Goldy and her assistant, Julian, with maybe one or two from Goldy’s husband, Tom, thrown in.

Robin Vidimos is a freelance writer who lives in Centennial.

In linea: Go behind the scenes at the photo shoot in Diane’s kitchen with food editor Kristen Browning-Blas, blogs.denverpost.com/food

Enchiladas Suizas

These enchiladas appear on the first page of Diane Mott Davidson’s new book, “The Whole Enchilada.” She developed the recipe at her Evergreen home. Makes 12 in a 9-by-13-inch pan.

ingredienti

CREMA (OPTIONAL)

2 tazze di panna da montare pesante

¼ cup active-culture buttermilk

ENCHILADAS AND FILLING

2 cups shredded rotisserie chicken, dark and light meat, skin and bones removed

2¼ cups crema (homemade sour cream, also known as crème fraîche, recipe follows) or commercial sour cream

2 cups grated mild or medium cheddar cheese

2 cucchiai di aglio tritato

14½ ounces diced Italian-style (with garlic, basil, and oregano) tomatoes (Check contents of can. You may need more than one can.)

9 ounces (contents of two 4½-ounce cans) chopped fire-roasted mild chiles

Additional crema or sour cream for topping

If you are making the optional crema, pour the cream into a glass container and stir in the buttermilk. Cover the container tightly with plastic wrap and leave at room temperature until thick (usually 24 to 48 hours). Covered crema can be kept in the refrigerator for a week.

ENCHILADAS AND FILLING

When you are ready to make the enchiladas, preheat the oven to 350 degrees. Have ready a large plate and 13 absorbent paper towels. Fold the paper towels into quarters.

Overlap the tortillas in two large (9-by-13 inch or larger) pans so that as much of the surface of the tortillas is showing as possible. Drizzle the olive oil evenly over the tortillas in both pans. (You may have to use your hands or a pastry brush to spread oil evenly over the tortillas.) Place the pans in the oven and allow the tortillas to soften for about 5 minutes. Remove the pans from the oven and check that the tortillas are softened by using tongs to lift up one of them. (You want them soft and pliable. If they are not yet soft, put the pans back in the oven for a couple of minutes. You do not want to cook the tortillas through, which will harden them.) When the tortillas are just cool enough to touch, place one of the folded towels on a plate. Using tongs, place one tortilla on the folded towel. Place another folded towel on top of the tortilla and press lightly to absorb excess oil. Continue with the remaining tortillas. Mettere da parte.

Using a large bowl, make the filling by mixing the chicken, crema or sour cream, cheese and salt until blended. Mettere da parte.

Heat the oil in a large skillet over low heat. Add the onions and cook for a minute, stirring. Add the garlic and stir. Continue to cook and stir over low heat until the onion is translucent (about 10 minutes). Add the tomatoes, chiles and oregano. Simmer this mixture over low heat for 5 to 8 minutes. Remove from heat, allow to cool slightly, and spoon into a 4-cup glass measuring cup. You should have 3 cups of sauce. If you do not have 3 full cups, add the extra tomato sauce to make 3 cups.

Butter a 9-by-3-inch glass pan.

To fill enchiladas, place each tortilla on a flat surface and scoop ¼-cup of filling into the center. Using your fingers or a spoon, shape the filling into a cylinder in the center of the tortilla. Roll up the tortilla and place it, seam side down, in the prepared pan. Continue until all the tortillas are rolled up.

Spoon the sauce over the tortillas and place the pan in the oven to bake until the center of the enchiladas is steaming hot, about 20 to 25 minutes. Serve with sour cream on the side, if desired.

Chocolate Snowcap Cookies

From “The Whole Enchilada” by Diane Mott Davidson. Tested at high altitude and sea level, this recipe works at both, and makes 3½ to 4 dozen cookies.

ingredienti

4 ounces extra-bittersweet or bittersweet chocolate, broken into pieces (recommended brand: Lindt, be sure you are using a full 4 ounces, as package sizes differ)

½ cup (1 stick) unsalted butter

2 cups dark brown sugar, firmly packed

1/3 cup cocoa (recommended brand: Hershey’s Special Dark)

2 cucchiaini di lievito per dolci

2 cucchiaini di estratto di vaniglia

1 teaspoon chocolate extract (available at Sur La Table)

1 cup powdered sugar (for rolling)

Place the chocolate pieces and butter in the top of a double boiler and melt over simmering water. When the mixture is just melted, set aside to cool.

In the bowl of an electric mixer, beat the eggs until well combined and light yellow in color. Add the brown sugar and beat until very well combined.

Sift together the flour, cocoa, salt, baking powder, and baking soda.

When the chocolate mixture is no more than lukewarm, stir it into the egg mixture. Using a wooden spoon, gently stir in the extracts and the dry ingredients.

Cover the bowl tightly with plastic wrap and chill overnight. (The batter must be very well chilled.)

When you are ready to bake the cookies, preheat the oven to 350 degrees. Put silicone mats on two cookie sheets.

Place the powdered sugar in a large bowl. Remove the bowl of batter from the refrigerator. Using a 1-tablespoon scoop, measure out a dozen scoops of dough (level the scoops with a knife.) Put the plastic wrap back over the bowl of batter and return to the refrigerator, to keep the rest of the batter well chilled. (As the batter warms up, it becomes too sticky to work with.)

Roll the first dozen scoops into balls, then drop them one at a time into the bowl of sugar, rolling them around until they are white. Place the cookies in even rows on the first cookie sheet, 2 inches apart. Bake for about 8 to 10 minutes, or until the “cracks” in the dough no longer appear wet. Watch carefully, as you do not want the cookies to overbake and dry out.

When the first batch of cookies is done, remove it from the oven and allow the cookies to set up for 5 minutes on the sheet. Use a metal spatula to carefully move the cookies to cooling racks let cool completely. Remove the bowl of dough from the refrigerator and repeat with the other cookie sheet. Repeat this process until all the dough is used up.

These cookies can be messy to serve, because of the powdered sugar. Serve them on plates.



Commenti:

  1. Beniamino

    Secondo me ti sbagli. Suggerisco di discuterne.

  2. Sahn

    In esso qualcosa è. Grazie per la spiegazione, lo trovo anche più facilmente meglio ...

  3. Monty

    Mi scuso, ma penso che tu abbia torto. Mi offro di discuterne. Scrivimi in PM, ci pensiamo noi.

  4. Mezishicage

    senza parole! Solo wow! ..

  5. Dabir

    il pezzo utile

  6. Adrial

    Grazie infinite, come posso ringraziarti?

  7. Aisley

    Una cosa meravigliosa!



Scrivi un messaggio